Il consorzio ZAILog

La necessità di sviluppare un nuovo soggetto della “galassia ZAI” nasce da alcune esigenze riscontrate nel tessuto economico-imprenditoriale e dall’esigenza generale di governare, con strumenti efficaci e concertati con la Direzione del Consorzio ZAI, il continuo incremento della domanda di trasporto e di attività logistiche sul territorio.

Data la sua natura di Ente Pubblico Economico, nelle proprie azioni e strategie il Consorzio ZAI deve avere un particolare riguardo ed attenzione nei confronti delle ricadute territoriali e di tutela dell’interesse pubblico. Allo stesso tempo lo sviluppo di Consorzio ZAI dipende dallo sviluppo degli attori insediati nelle proprie aree, dalla loro competitività sui mercati internazionali.

Il Consorzio ZAILOG è un soggetto in grado di porsi come interlocutore “operativo” per le policies per il trasporto merci e la logistica di un ambito territoriale più ampio di quello tradizionalmente di competenza del Consorzio ZAI, ma che è soprattutto in grado, nel suo insieme, di sviluppare una massa critica di offerta di infrastrutture e servizi di trasporto merci. Il ruolo del Consorzio ZAILOG è quindi improntato a fornire i servizi che non hanno una domanda di mercato, ma sono in grado di generare benefici per il Consorzio ZAI e per il complesso del tessuto produttivo locale.

Il Consorzio ZAILOG viene quindi costituito nel 2016 dal Consorzio ZAI e da Quadrante Servizi per realizzare e stimolare la ricerca e lo sviluppo di tecnologie innovative e di nuovi modelli di processo (e di business) nei settori dei trasporti e della logistica, nonché il loro trasferimento all'industria italiana, ed in particolare alle imprese insediate ed operative nell’Interporto Quadrante Europa di Verona.

Al Consorzio ZAILOG vengono attribuite tre funzioni distinte sebbene tra loro integrate:

  1. “braccio operativo” del Consorzio ZAI nella sua attività di supporto al Consiglio Direttivo su programmazione infrastrutture di logistica e trasporto merci, nonché per l’attuazione delle linee guida emanate dal Consiglio su azioni di coordinamento e pianificazione territoriale;
  2. sviluppo di servizi di trasporto intermodale, comprendendo sia la promozione delle opportunità, sia l’incontro tra domanda e offerta, sia la ricerca di soluzioni tecnologiche e organizzative innovative per favorire il modal shift e la riduzione del traffico complessivo su gomma.
  3. promozione e competenza logistica: funzione “base”, tipica di iniziative quali i centri di competenza logistica, i quali fungono da “agente di sviluppo” del territorio, mediante attività di marketing territoriale quali la promozione dell’utilizzo di infrastrutture locali e la creazione di una solida base di conoscenza del settore, al fine di diffondere la conoscenza delle peculiarità della risorsa distributiva locale.

Per fare ciò vanno sviluppate politiche di:

  • Networking nazionale e globale con particolare riferimento all’Unione Europea (Corridoi Rete Ten-T), attraverso le relazioni con Coordinatori di Corridoio (ScanMed e Mediterraneo) e Forum di Corridoio. Relazioni con gestori di infrastrutture e operatori attraverso l’impostazione di accordi istituzionali con i soggetti pubblici protagonisti del trasporto delle merci nazionale e globale, come porti e piattaforme intermodali, Associazioni di Categoria, fino ad arrivare ad accordi commerciali veri e propri o progetti imprenditoriali con soggetti privati protagonisti della filiera logistica internazionale. Il ruolo del Consorzio ZAILOG sarà quello di attivare i contatti e le relazioni con i soggetti ritenuti interessanti, definire i contenuti tecnici degli accordi di concerto con i soggetti Consorziati.
  • Marketing Strategico per l’Interporto Quadrante Europa: attraverso la proposta del Sistema Verona a livello comunitario e nazionale. Tali attività potranno portare nuovi servizi ferroviari attestati sull’Interporto Quadrante Europa e la scelta di operatori della logistica di localizzarsi nelle aree gestite dal Consorzio ZAI. Tale attività consta di partecipazione ad ad eventi, fiere, missioni che vedano la presenza di operatori internazionali o che si svolgano nei paesi a più alto sviluppo economico e logistico per poter proporre sia le nostre location come base per le loro attività in Italia ed in Europa, ma anche il nostro know-how per poter supportare le loro iniziative infrastrutturali in altre parti del mondo.
  • Ricerca & Sviluppo con particolare riferimento ai programmi di sviluppo previsti dal MasterPlan del Quadrante Europa o alle innovazioni di prodotto e processo che interessano il settore del trasporto. Tale attività sarà cofinanziata anche attraverso la partecipazione a progetti di ricerca nazionali o internazionali.

Amministratore unico: Dott. Matteo Gasparato

Direttore: Dott. Alberto Milotti

Project Manager Junior: Ing. Nicolò Rebonato